Considerazioni sui primi giorni di asilo nido…

Da due settimane e mezzo porto il piccolo Manuelito all’asilo nido, la prima settimana come da procedura si esegue il cosiddetto “inserimento” esperienza che personalmente ho trovato gradevole, utile e formativa perchè oltre a conoscere un ambiente che non conoscevo (io ho iniziato direttamente la materna ed è stata un’esperienza agghiacciante!!!!) ho scoperto un nuovo piccolo-grande mondo che mi ha conquistato.

Poi col passare dei giorni ho avuto modo di conoscere qualche altra mamma allargando la piccola cerchia delle mie amicizie in questo “ameno” luogo in cui viviamo e ho trovato utile scoprire anche se in linea generale, cosa e come fanno le educatrici a gestire i bambini durante le loro attività quotidiane (il che mi torna utile per fare lo stesso a casa!!!!).

Manuelito da parte sua, sta andando piuttosto bene, fortunatamente e diversamente da me, non è socio-patico, anzi è uno di quegli individui che sta bene insieme agli altri chiunque essi siano purchè gli diano un pò di attenzione e considerazione :D
Piange raramente e tendenzialmente quando non sta bene ma per il resto ha un grosso appetito e mi dicono che passa la giornata tranquillo facendosi anche la pennichella mattutina come da routine.

Ho scoperto che è un tantinello prepotente perchè ha l’abitudine di “strappare” i giocattoli di mano agli altri bambini che in alcuni casi poveretti piangono disperati.
Che quando vuole qualcosa non ammette risposte negative infatti stringe i pugnetti, abbassa le spallucce e poi grida “aaarghhhh” con decisione…..
Ma con me non attacca!!!! Io da piccola in confronto a lui ero una belva perciò ha trovato “pane per i suoi denti” sebbene per ora ne abbia solo quattro :D
Ha una piccola ma forte personalità, è anche un pò contestatore e capatosta, è vitale, vivace, sorridente,  amabile ed allegro e sembra abbia una innata capacità di conquistare le persone con il suo sorriso……beh almeno questo è anche un mio pregio non sono poi così pessima!!!!

Insomma come neomamma sono felice, mandarlo all’asilo non mi dispiace, anzi ritengo sia importante ed utile per farlo crescere meglio di come sono cresciuta io, forse un pò troppo viziata e poco incline alla disciplina e soprattutto a tratti un pò troppo intollerante :P

Mi domando cosa pensi nella sua piccola testolina e come viva questa nuova esperienza, ma di solito quando lo porto la mattina è sorridente e nel momento in cui lo lascio nella sua classe corre gattonando per acciuffare il primo giocattolo che vede percui mi sento serena.
Poi quando lo passo a prendere è felicissimo di vedermi e mi abbraccia forte per qualche istante aspettando le mie coccole :)

Confesso un pò mi spiace quando lo vedo piangere (mimetizzata dietro la parete) ma so che lo fa per manifestare qualche malessere e che non dura mai a lungo. Sono soddisfatta per il momento della struttura e delle sue educatrici e penso che fargli frequentare il nido sia stata una delle cose migliori che ho fatto e sto facendo per lui.

Considerando la fatica che ho fatto e che faccio giornalmente per gestire il mio caratteraccio, non gli auguro la mia stessa sorte, il mio desiderio sarebbe quello di crescere un bimbo felice e sereno, sperando di poterlo rendere nel tempo, con amore e passione, un individuo migliore di me ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Comments links could be nofollow free.