Halloween: la prima festicciola di Pulcio

Il week-end scorso qui a casa abbiamo festeggiato Halloween.

In realtà, in passato non abbiamo mai festeggiato questo evento, soprattutto perché non me ne è capitata l’occasione, ma visto che quest’anno c’era il piccolo Pulcio, ho pensato di organizzare per lui un simpatico incontro con gli altri bimbi e soprattutto cogliere l’occasione per stare in compagnia di altri genitori/amici che non incontravo da un pò.

Devo dire che a fine serata mi sono sentita soddisfatta, sebbene si trattasse di una piccola festicciola e fosse la prima volta che organizzavo un evento in qualità di mamma ho cercato di fare del mio meglio e sembra che nel mio piccola ci sia riuscita ;)

Ero così allegra e felice che ho comprato qualche festone ed ho persino stampato degli stencil scaricati in rete che ho colorato io stessa con i pennarelli…ammazza che fatica!!

Ricordo che quando ero piccola mi divertiva un sacco colorare con i pennarelli, mi piaceva l’effetto che lasciava la loro vernice sulla carte, l’odore che emanavano e la soddisfazione nel vedere finito il disegno, ma stavolta ero proprio fuori esercizio :D

Comunque alla fine mi sono ritrovata con qualche zucca, un pò di pipistrelli, gatti, gufi, fantasmi e così via che ho appiccicato con del nastro adesivo al nostro finestrone, l’effetto era semplice ma carino.

Per questa occasione ludica in effetti ho avuto uno slancio tipico da “mamma fai da te” (ho scoperto che di siti/blog di mamme creative ce ne sono un’infinità perciò è stato piacevole farci un giro e prendere qualche utile spunto) ed ho proseguito nella mia missione creativa!!!

Non contenta ho persino creato qualche fantasmino con dei bicchierini di plastica e l’aiuto di un pennarello indelebile.
“Un fantasmino per ogni bambino” ecco fatta anche la rima :D

Bicchierini fantasmini

Li ho legati uno accanto all’altro con una cordicella come se andassero a braccetto, e ad una delle estremità ci ho legato il “capo fantasma” che altro non era che una bottiglietta di latte Aptamil liquido nel formato 500 ml :P

I bambini si sono divertiti e noi ci siamo abboffati con quello che avevamo preparato per l’occasione, anche se non proprio tutte in tema Halloween:

1) ciambellone semplice, buonissimo e morbidissimo (mammamericana grazie!!!)
2) dolce di riso soffiato e cioccolato molto sfizioso (cozzamara grazie!!!)
3) pavesini col cioccolato intinti nel latte e spolverati con scagliette di cocco (mammadiscomusic grazie!!!)
4) io mi sono buttata sul salato perché non mi piace cucinare i dolci (fino ad ora) ed ho preparato un gateau di patate ed una torta rustica con zucche, zucchine e fiori di zucca……quest’ultima mi è sembrata inerente all’evento :D

Tra i bambini c’è stato qualche “scontro” bonario tra Pulcio ed una sua amichetta, ma tutto sotto controllo, cose insomma che tra bambini sono all’ordine del giorno, anche se Pulcio in realtà restava sempre perplesso o forse intimorito da quello che gli capitava….forse non ha ancora capito come comportarsi con le donne ahahahahahahahahah!

In mezzo a al piccolo putiferio di bimbi, quello che sempre e come al solito le ha prese pesantemente (anche senza una ragione specifica) è stato quel poveraccio di Winnie The Pooh che purtroppo sembra la vittima predestinata di tutti i bambini che incontra sul suo disgraziatissimo cammino!!!

Certo ha proprio un destino infame, come minimo si becca un morso sul naso e viene aggredito selvaggiamente dovunque.
…..Io al suo posto me ne sarei andato da tempo da questa casa, ma forse si è affezionato e sopporta pacificamente o peggio ancora resta per rassegnazione perché non trova un alloggio migliore, anche cercare casa di questi tempi è dura e lui fonti di reddito sicure non ne ha!!!

Tanto tempo fa, quando Winnie è arrivato a casa nostra, poco dopo la nascita di Pulcio, ha trovato un focolare caldo ed accogliente, un posto tranquillo e silenzioso presso il quale passare periodi sereni e tranquilli.
Ma poi da quando Pulcio ha iniziato a prendere confidenza con se stesso, ha iniziato a sperimentare a più riprese tecniche di wrestling anche molto scorrette!
Spesso Winnie viene tragicamente azzannato dalle piccole fauci di mio figlio, che forse pensando di essere un alligatore, attacca con violenza e decisione soprattutto il collo di quel poveraccio…..quello che ammiro di Winnie è il suo aplomb.

Il povero Winnie sottosopra nel Box

Non si scompone mai, subisce senza fare smorfie o lamentarsi, poi quando hanno finito di picchiarlo resta lì in silenzio, come se nulla fosse successo, pure se lo mettono nel box a testa in giù lui non dice niente…..mi sono sempre chiesta se resta sempre così tramortito da non poter proferire più parola oppure se è semplicemente masochista, comunque contento lui…sembra che anche la festa di Halloween l’abbia superata conservando ancora tutti i suoi pezzi :D

3 thoughts on “Halloween: la prima festicciola di Pulcio

  1. In effetti, non ci avevo mai pernsato ai poveri e malcapitati pupazzi….se potessero parlare sai quante parolacce ci direbbero? non avrebbero più quell’aspetto dolce e rassicurante ma sarebbero dei piccoli mostri sboccati…e forse ci prenderebbero anche a calci per i maltrattamenti subiti dai nostri figli!!!!
    E l’idea dei bicchierini appesi come fantasmini è troppo carina, come pure il cerchietto con zucca e pipistrelli per le povere mamme che a quel punto però, poco credibili con quell’affare in testa, ricorrevano e sgridavano i propri figli per quello che combinavano……

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Comments links could be nofollow free.