Hunting ants: a volte, spesso, ritornano

Ebbene finalmente è arrivato il momento di andare in ferie e io sono ancora alle prese con una lotta senza fine contro le formiche dentro casa…ogni anno la stessa storia.

Eh già!

Ormai è un mese che ci perseguitano, mi sembrava di averle convinte a non insinuarsi più tra le mura di casa ma ri-eccole spuntare da impensabili angolini sparsi qua e là tra i muri.

Tempo fa in un negozio di agricola ho anche comprato  quella specie di trappole che dovrebbero  fargli intendere  “di qui non si passa più” ma non sono servite proprio a niente.

Assolutamente inutili!

Ho solo perso tempo a fare l’osservatrice per capire da dove entrassero e una volta che ho trovato i punti nevralgici, tutta contenta ci ho piazzato quell’aggeggino e invece quelle sono arrivate in gruppo come se ci fosse una festa e me le sono ritrovate anche sotto la lavatrice e in mezzo al bucato.

Alla fine ecco come mi sono dovuta organizzare:

Quando trovano un pertugio, iniziano a farsi vive una o due alla volta e se non le fermi in tempo, dopo un po’ si tramutano in un esercito che si avventa anche sulle briciole più invisibili sparse sul pianale della credenza e dovunque ci sia traccia di cibo.

Un incubo!

Ho dovuto mettere in frigo lo zucchero e tutte le cose dolci che avevo nei mobiletti della cucina altrimenti me le ritrovavo in fila in stile self-service :)

Sulla porta di casa, che è stato il primo accesso nevralgico, ho risolto usando un rimedio direi casalingo e suggerito non ricordo più da chi. E’ bastato infatti spargere del talco sotto l’uscio e da lì non sono più entrate.

Ma in cucina non ha funzionato.

Hanno sempre trovato qualche foro anche negli infissi delle finestre e nonostante l’uso del silicone per sigillare i possibili punti di accesso hanno sempre trovato un ingresso.

Della serie, tu mi tappi un buco ed io ne trovo un altro!

Stavolta erano giorni che cercavo di capire da dove entrassero e l’unica soluzione che avevo trovato era di tenere abbassata la serranda ma non posso stare al buio tutto il giorno così alla fine ho scoperto una sottilissima crepa nel muro a cui è attaccato l’infisso.

Non ci potevo credere ma sono quelle formiche marroncine, piccoline e passano dappertutto.

Il rimedio più veloce è stato di usare la colla per sigillarla in mancanza del silicone consumato a forza di tappare buchi e intere sezioni degli infissi della cucina.

Del resto viviamo in una casetta col giardino perciò tutto ciò è normale tanto che le formiche così come i passerotti ed i merli, tutti i giorni ricevono la loro porzione giornaliera di briciole e pan secco che distribuiamo qua e là.

L’osservazione delle formiche così come degli altri insetti ed animali che ci girano intorno fa parte della nostra quotidianità.

Però le formiche in casa no!

Non si può soprattutto perché non è che si presentino o chiedano con discrezione se possono far merenda.

NO!

Dal formicaio parte una o più esploratrice, a seconda di dove arrivano vedono che aria tira e poi fanno un fischio e le altre arrivano in massa! Una vera orda barbarica.

Mi sono simpatiche ma le preferisco quando restano in giardino ;)

Anche a voi è capitato di avere a che fare con “ospiti sgraditi” in casa??

One thought on “Hunting ants: a volte, spesso, ritornano

  1. Carissima Tiziana,
    gli scienziati afferano che le formiche saranno gli esseri viventi padroni del nostro mondo nel futuro!
    L’unico modo che ho trovato efficace, a parte certi insetticidi il cui effetto dura solo pochi giorni, è la Borace.
    Difficile da trovare in giro (io l’ho comprata online) ma efficacissima.
    Basta buttarne a più riprese sopra il formicaio e lungo i loro cammini e si avrà un effetto sorprendente dopo qualche giorno.
    In pratica la borace non uccide subito le formiche, ma queste portano all’interno del formicaio la polvere che si è attaccata loro addosso e crea un ambiente tossico che, oltre ad ammazzarle, induce le sopravvissute a sloggiare.
    Provaci, facendo attenzione che è tossico anche per le persone.
    Rosario

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Comments links could be nofollow free.