Social Media Cosi di SQcuoladiblog agli SDBawards

Come tutti i miei compagni di Classe VI di SQcuoladiBlog, ho aspettato la giornata di venerdì 27 giugno con trepidazione, perché a Parma abbiamo messo in pratica tutte le nostre capacità di Social Media Cosi di SQcuoladiblog agli SDBawards.

Io spero tanto che voi sappiate cosa sia SQcuoladiBlog  però se proprio non lo sapete vi dico che si tratta di un percorso di formazione e Master a distanza in Social Media Marketing e Blogging gratuito con videolezioni e seminari interattivi. Appena possibile vi racconterò qualcosa in più delle lezioni, dei compiti, della vita di classe (a distanza) delle chiacchiere tra i banchi e tutto il resto…o forse non ci riuscirò mai visto che a distanza di quasi un mese non avevo ancora scritto questo post!

Comunque gli SDBawards sono un evento speciale, articolato in 3 giorni, dal 27 al 29, durante i quali per le strade di Parma noi studenti di @SQcuoladiblog abbiamo presentato i nostri Project Work, assegnati durante l’anno sqcuolastico,tra il sostegno di compagni e docenti (conosciuti fino ad allora solo attraverso Facebook o nei webinar del lunedì sera) e schiere di ignari passanti che forse ci hanno scambiato per dei poveri invasati, ma anche in questo ultimo caso ne è valsa la pena!

Insomma è venerdì 27 e mi alzo alle 6.00 del mattino perché  il viaggio per Parma è lungo, quindi ormai sveglia ed arzilla mi incammino verso la piccola stazione locale di Pavona…un bugigattolo, siamo dei “poveracci” perché abitiamo ai Castelli Romani, i trasporti non funzionano a Roma Centro figuriamoci qua, perciò mi sono fatta il segno della croce perché se per qualche ragione il treno non passava ero già pronta a mettere tutto a ferro e fuoco!

trolley rosa

Da Pa(vona) a Pa(rma)

Porto con me un piccolo trolley rosa (un colore che odio ma si tratta di un regalo) con dentro uno speciale seggiolino preso all’uopo da Decathlon (poi vi spiegherò il perché) ed uno zaino che riempio con qualcosa da mangiare durante il viaggio e ovviamente tutta la tecnologia di cui ho bisogno: iPhone, iPad, e un caricabatterie da viaggio fichissimo comprato giorni prima e la mia Moleskine ovviamente brandizzata LEGO.

MammaNinja i-tech

ah!

sì dimenticavo il carico più importante, porto con me 1 kg. di Porchetta di Ariccia presa per il #SocialPicnic di sabato 28 giugno, con @SQcuoladiblog e che sono certa, tutti i miei compagni di classe, professori inclusi, apprezzeranno infinitamente :)

 

Alessia MendozziAh beh, questo è poco ma sicuro! Ops, scusa, mi intrufolo così proprio mentre si parla di roba da mangiare, ehm… vabbè, prosegui pure…

 

Mendozzi! Alessia Mendozzi!

e tu da dove salti fuori scusa?? ma chi ti ha invitato?

…un tremendo presagio di sventura mi assale!

eh vattene!

Dunque dicevo, con 30 minuti di viaggio sono alla Stazione Termini di Roma, faccio una colazione veloce e mi avvio verso il binario del Frecciargento in direzione Parma. Qui dovrei incontrare Laura Galloppo, una delle mie compagne di classe e di viaggio con le quali, insieme a Chiara Brandi, ci siamo accordate per prenotare il treno e condividere la stanza, le nostre conversazioni fino ad ora sono sempre avvenute attraverso Facebook ma finalmente avremo occasione di vederci e parlarci di persona.

Fino a questo momento non avevo mai pensato seriamente alle mie due compagne di viaggio e di camera così ad un tratto mille interrogativi….

E se fanno le puzzette silenziose mentre dormiamo e rischio l’asfissia?

E se i loro pregiatissimi piedini puzzano di formaggio?

E se fanno i “ruttini” come Shrek emettendo gas letali?

e poi ancora…

E se invece sono perfette!

E se sono ordinate (io non lo sono molto, temo sempre questi confronti :D

E se vanno a letto truccate e ingioiellate e quando ci diamo la buona notte mi danno del VOI?

E se camminano sempre coi tacchi a spillo e io che già sono alta “un metro e un fagiolo” come dice qualche simpaticone, ho solo  sandali e scarpe da ginnastica??

 

Alessia MendozziNoto poche paranoie.

 

aha! Rieccola!

Taci sto parlando!

Va beh! ormai alea iacta est come direbbe la buonanima di Cesaretto (altresì noto come Gaio Giulio Cesare) ormai sono fregata in ogni caso perciò venderò cara la pelle!

Banzai!

Non esiste la paura in questo Dojo! (così recitava un energumeno in Karate Kid anche se con me il Karate non c’entra niente ma tutto fa brodo si sa :)

Tiziana & ChiaraNel frattempo torno in me perché a Firenze sale anche Chiara Brandi e finalmente ci conosciamo, scambiamo qualche parola su di noi, figli e famiglia e ovviamente immortaliamo il nostro incontro in puro stile Social Cose pubblicando un nostro selfie su Twitter!

Tiro un bel sospiro di sollievo, e immagino anche lei faccia altrettanto perché entrambe in apparenza sembriamo personcine per bene e normali…

Ma ormai siamo a metà del nostro viaggio per Parma perciò scendiamo a Bologna Centrale dove finalmente ci ricongiungiamo con Laura Galloppo e Alessia Mendozzi e dopo le presentazioni e vien da se raccontarci le bontà che abbiamo portato per il #SocialPicnic anche perché Alessia si è presentata sul treno con una cofana di cibarie così grande che era impossibile passare inosservate :D

Anche queste due compagne di classe per fortuna hanno un aspetto estremamente raccomandabile…forse Alessia nasconde un’identità segreta, quegli occhiali scuri mi insospettiscono, chi vivrà vedrà…

Teniamo alta la guardia!!!

Alessia MendozziPaura, eh?

 

ahaaaa! ancora stai qui?

SDBawards: il quartetto scende a Parma!Scese a Parma non potevamo non spararci un altro selfie su Twitter dove nell’ordine, a partire da sinistra si vede la faccia pacifica e serena di Alessia (Buddha grazie di averla condotta a te!) io e Laura che decidiamo di assumere un’ espressione particolarmente intelligente e Chiara che finge di essere una persona normale riuscendoci egregiamente.

Sembriamo amiche da sempre vero? Eppure non ci eravamo mai viste prima di allora :)

 

 

Alessia Mendozzi Hai visto che sono calma, pacifica e rilassata? Donna di poca fede!

 

 

E’ tutto da vedere…

Poi guardo di nuovo la foto che ci siamo sparate e mi rassicuro, queste fanciulle mi piacciono, mi sono simpatiche e spero altrettanto io a loro, ma se non fosse così ho già un piano segreto per eliminarle senza lasciare testimoni scomodi…

Ebbene ci siamo, l’unione fa la forza!

Con le nostre social-valigie (a Chiara dobbiamo questa idea) ci dirigiamo energiche in albergo e andiamo a conoscere le nostre compagne/i di classe YEAAAAAH!

SDBawards: le socialvaligie

 

Finalmente arrivate in albergo conosciamo tutte le altre, Margherita Pelonara, che scambio per Natascia Foglia, ma lei da gran signora mi ricorda il suo nome senza schiaffeggiarmi oltraggiata (grazie Margherita :) e Natascia Foglia che mai avrei riconosciuto perché la foto del suo profilo sembra quello di sua zia e ancora adesso si ostina a farsi delle foto che la fanno sembrare una signora uscita da una seduta spiritica invece di evidenziare il suo simpatico sorriso…Natascia rifatti il visualbranding!

SDBawars: presentazioni in albergo

Poi Stefania Perotti con splendidi occhi azzurri, Silvia Lanfranchi (con lei è stato facile perché cambia continuamente foto perciò per starle dietro devi saper giocare a Indovina Chi!), quella gran signora della Vanessa Vidale, Alberto Grossi e Filippo Tenaglia miei colleghi di Project Work.

Poi Lisa Aimi, Lara Rigo e la grande Sara Salvarani (nostra Vicepreside) tutte e tre facilmente riconoscibili (menomale), e poi  Carla Medda, Silvia Finazzi, Luisa Rosini, Mark, Marita Francescon, Alice ed altre persone con le quali non ci siamo subito riconosciute perché affamate ci siamo scaraventate in pizzeria!

 

Alessia Mendozzi E lo vedi che sempre di cibo si parla?

 

 

….intervieni un’altra volta e ti faccio a pezzi!

 

Alessia MendozziE mamma mia come sei permalosa…

 

grrrrrr!!!!

 

Alessia Mendozzi scusa scusa sto zitta, sto zitta…

 

 

Lo spero per te….

Dunque dicevo che la giornata di venerdì così è passata tra i saluti ed il “io sono tu sei?” senza finire a “Chi l’ha visto?”, con la presa di possesso delle stanze, il rimettersi un po’ in ordine ed il prepararsi per la serata che avremmo passato nella sede di LEN per completare i nostri Project Work fino a tarda notte, a cenare con pizza e cinese (certo a Parma la pizza col cinese non me l’aspettavo…anche questa è SQcuoladiblog :)

Siamo tra il panico, la stanchezza e l’euforia perché dobbiamo finire di prepararci per il nostro sabato di Social Media Cosi di SQcuoladiblog agli SDBawards!

Perciò per tutti gli aspiranti candidati che si vogliono iscrivere a Classe VII di SQcuoladiBlog eccovi a imperitura memoria alcuni scatti (insani) durante la tipica serata di lavoro presso gli uffici della LEN che farete anche voi.

Io a sinistra con lo sguardo vitreo ed un sorriso tirato mente Vanessa Vidale ha un’espressione che definirei tra il perplesso e lo stordito. Sullo sfondo altri “individui poco raccomandabili”….

SDBawards: presso uffici LEN

Seguono altre vittime prossime al tracollo…

Seguono altre vittime prossime al tracollo

Ed ancora queste altre due sventurate: Alessia Mendozzi che finge una sana e liberatoria risata mentre è in preda all’isterismo, e Laura Galloppo che simula un sorriso per non lasciar trasparire lo stato di alterazione psichica in cui ci trovavamo :D

SDBawards presso uffici LEN

 

Alessia MendozziChiari segnali di cedimento. Stanchezza, sonno, delirio. L’hashtag della serata è stato #alienazione.

 

 

Stavolta condivido…

Ebbene dopo quella nottata, ci aspetta il sabato della presentazione dei 10 Project Work nei quali siamo stato tutti impegnati suddivisi per gruppi, il Parma Taste of Future 2014 e tutti gli altri eventi della giornata.

Domani facciamo sul serio, con le nostre presentazioni itineranti, muniti di zaini, tecnologia ed un seggiolino da viaggio dimostremo chi sono i Social Media Cosi di SQcuoladiblog agli SDBawards!

Ora considerato il lavoro che è stato fatto da tutti noi (docenti, tutor e studenti) ed il valore di quello che ha rappresentato quel giorno, vi chiedo di visitare il profilo Slideshare di SQcuoladiblog perché solo così è possibile capire quanto impegno richieda partecipare al Master a distanza in Social Media Marketing offerto da SQcuoladiblog.

Un Master gratuito al quale si accede solo dopo aver passato una selezione sinceramente impegnativa e che richiede altrettanto impegno per essere portato avanti.

Tah dah!

E dopo questa sfacciata pubblicità che cosa aggiungere?

 

Alessia MendozziNiente. Statte zitta. ihihih

 

 

E no! Adesso BASTA! vieni subito qui!!

 

Alessia MendozziNo! aspetta, aspetta!

Me ne vado da sola dai…

 

NO! HO DETTO TORNA SUBITO QUI!!!!

SBAM!

 

Alessia MendozziArgh!

Auch!

 

BANG!

 

Alessia MendozziNO! la pistola no! aiuto aiutooooo, fermatela!

Fermate MammaNinja sennò questa mi ammazza! Boing!

 

BONK!

 

Alessia MendozziArgh!

no i pugni sul naso no! ….Pant pant….

 

SLAM!

Ah! finalmente se ne è andata, almeno per qualche giorno non si farà più vedere…

Ebbene se volete sapere che fine ha fatto Alessia Mendozzi non vi resta che restare sintonizzati sui nostri profili Facebook e Twitter e state certi che avrete nostre notizia, la nostra avventura agli SDBawards non è ancora finita…

 

To be continued..

 

 

12 thoughts on “Social Media Cosi di SQcuoladiblog agli SDBawards

  1. non ne posso più di questa foto, allora mio marito è un pessimo fotografo, che se avesse un morbo strano verrebbero meno sfocate, i miei figli mi tagliano sempre, e il resto delle foto ce le ho con gli occhiali da sole, ho capito dovrò farmi un servizio fotografico manco fossi una modella…

    1. Ma provare a farti un selfie??
      Come recita quel detto “chi fa da se fa per 3″ e visto che tu 3 fotografi li hai già provati forse è ora che fai da sola :D

    1. Ciao Maria Giovanna, grazie per i complimenti :)
      Sì è vero è stata una bellissima esperienza, ci siamo conosciute dopo mesi di vita virtuale ed è stato un po’ come fare la gita con i compagni di scuola.

  2. Hei mamma ninja, che fantastico racconto (oggi sono pure senza occhiali e fatico di brutto). Bello passare dal virtuale al reale, a me ha colpito molto la tua filosofia come ti ho twittato da qualche parte…pratica, veloce, pronta. Yuppie! Hai omesso di quando mi hai ritrovato spalmata sulla moquette (non troppo pulita) dell’albergo solo perchè la mia mia miopia (e poi generale stato di stanchezza dovuto alle 10 ore per strada) mi avevano impedito di accedere alla camera chiusa a chiave. Sbrigativamente alla reception avevo sentenziato…no, le chiavi della 209 non ci sono, le mie compagna e le avranno già prese. E da buona napoletana ho ben pensato che prima o poi la cosa si sarebbe risolta da sola in qualche modo. Saresti arrivata tu…a lanciarmi vari epiteti.
    PS: la “disturbatrice” Alessia mi pare azzeccatissima :)

    1. Caspita Laura, hai ragione!
      Me ne ero proprio dimenticata :)
      E’ vero eri accovacciata accanto alla porta della nostra stanza con un’espressione rassegnata finché ti ho raccolto “amorevolmente” insultandoti perché non ti eri accorta che avevi scambiato la chiave 206 con la 209 mentre eri alla reception :D

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Comments links could be nofollow free.